NERA GLOBALIZZAZIONE

 

 

 

                                                 

 

 

Vorreste che fossimo

rannicchiati

quasi schiacciati

dietro le mura di casa

o di qualche cartone in periferia.

Solo le mosche potrebbero entrare

per tenerci compagnia.

Milioni, miliardi

di donne, di uomini

potentemente relegati

a non pensare.

Burocrati incravattati

elargitori di falsi doni

nella galassia oligarchica dei loro capitali

parlano di noi con statistiche

di giorno in giorno

rinnovabili.

Oramai

appagate multinazionali

ci vestono con i loro detersivi.

Dove sono i nostri pani,   le nostre acque, le nostre terre?

Portate via!

Poi, come regali

a piccole dosi

ce li fanno solo “assaggiare”.

( Tutte le poesie sono prese dalla raccolta "RESISTENZA" )

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...